Fai il test di Salute In Cucina

Vi segnaliamo

Difendi i tuoi bambini
dalla Cattiva Alimentazione
collana ebook di Bimbò
acquista subito on line in modo sicuro

Annunci

website security

Mini spiedini di gamberi e calamari

Wednesday, November 28, 2012 @ 04:11 PM
Posted 28/11/2012 by Beatrice Di Pisa
mini spiedini di ananas e calamari e scelta di pesci con pochi grassi

Posted in : Cuisines :
  • Cook Time :
    20Min
  • Ready Time :
    20 Min

Servings

Ingredients

Directions

Ecco un antipasto leggero che potete preparare velocemente per i vostri ospiti o perché no anche per i vostri familiari.

La ricetta è semplice e veloce se vi fate pulire i calamari dal pescivendolo o se li usate surgelati ma ve lo sconsiglio!

Ho dato l’idea allo chef che mi ha aiutato a organizzare il 1° cooking party metabolico anche se tecnicamente questo non è un piatto metabolico perché i calamari sono altamente allergizzanti:) e lui li ha resi strepitosi.

Servono dei mini spiedini della lunghezza di circa 15 cm,

1 ananas ( a seconda della quantità di spiedini che volete fare lo userete tutto oppure solo la metà)

calamari dell’adriatico qb: dipende dalle dimensioni e da quanto volete fare ricco lo spiedino e di quanti ne volete fare: ci vogliono 2 calamari e 2 cubetti di ananas a spiedino ( nb è importante consumarli freschi e togliere subito le interiora).

1. PULIRE I CALAMARI:)

Pulire uno ad uno i calamari: tenere il calamaro in una mano e staccate prima la testa e i tentacoli; fate uscire l’inchiostro, estraete la spina/pennetta trasparente centrale, togliete con le mani le interiora, togliete la pelle e lavate bene sotto acqua corrente la sacca. Se li cuocete in padella come abbiamo fatto noi tagliateli con una forbice aprendoli dopo aver tolto le alette laterali e i tentacoli che metterete da parte per un’altra ricetta. Dai tentacoli togliete occhi e becco che butterete: vedi video Come pulire i calamari freschi).

2. Fare un soffritto con pochissimo olio, 1 aglio schiacciato, unire i calamari compresi i tentacoli, 1 bicchiere di vino bianco ( le quantità dipendono dal numero dei calamari) che lascerete sfumare e un trito di prezzemolo.

3. Lasciare cuocere a fuoco subito alto poi basso per una ventina di minuti. I calamari rilasciano molta acqua e così si dimezzano anche in dimensione. Aggiungere sale qb ( pochissimo e meglio se integrale).

4. Togliete i calamari dala pentola, disponeteli in un piatto. Faste rosolare una fetta tonda di ananas dopo averlo pulito nel sughetto dei calamari.

5. Componete gli spiedini con i triangoli di calamaro e l’ananas e intingete ogni calamaro nel liquido di cottura insaporito con l’ananas.

Servite. Farete un figurone sono deliziosi.

 

n.b. Quali pesci sono più adatti per chi desidera stare attento alla linea? Se cercate un pesce con pochi grassi scegliete il nasello o il merluzzo ( 71 K calorie per 100 gr con 0,3 di grassi di cui 0,06 saturi, zero zuccheri, zero carboidrati e 17 gr di proteine). Il calamaro per 100 grammi ha meno calorie, 68 kcal, ma più grassi 1,7 e più colesterolo (446 contro le 100 del merluzzo), ha zuccheri e carboidrati e meno proteine. Il salmone per esempio è un pesce con molte calorie ma con grassi buoni e meno colesterolo del calamaro, quindi valutate con il vostro medico o nutrizionista a seconda delle vostre esigenze la scelta del pesce più adatto a voi.

About Beatrice Di Pisa

Dopo essermi laureata alla facoltà di Economia di Bologna in diritto dell'Arbitrato e le ADR , dopo un paio di colloqui in studi professionali, ho scelto di seguire la mia passione (o adesso o mai più), il giornalismo, collaborando con diverse realtà bolognesi e non. Dalla radio alla tv, la mia ultima e più importante esperienza è quella del web. Fin dal 2000 ho creato diversi progetti multimediali, Bologna da Vivere.com, il primo portale a Bologna, oggi anche free press, il Bimbò-bambinidavivere.com e Salute In Cucina dove ho unito la mia passione per il cibo, la cucina e la salute. Dedico questo blog a mio padre Pino che mi ha trasmesso la sua passione per la cucina, talvolta grassa ma sempre ricca di frutta e verdura. Spero che il lavoro di questo infoblog sia utile a molti di voi e alle vostre famiglie.

Comments are closed.