Fai il test di Salute In Cucina

Vi segnaliamo

Difendi i tuoi bambini
dalla Cattiva Alimentazione
collana ebook di Bimbò
acquista subito on line in modo sicuro

Annunci

website security

Fai il pieno di energia con energytraining.it

Thursday, September 20, 2012 @ 10:09 AM

Quest’anno vogliamo davvero ripartire con dei buoni consigli, utili a tutti, e abbiamo deciso di scegliere Francesca Forcella Cillo, ideatrice e curatrice del programma di salute e alimentazione naturale Energytraining.it per condividere con voi la sua decennale esperienza.

-Francesca quanto è importante sentirsi pieni di energia nella vita, lavorativa e non?

Sentirsi pieni di energia è molto più importante di quello che pensiamo. Noi tendiamo spesso a sottovalutare l’aspetto energetico perché non ne afferriamo le implicazioni anche pratiche, sembrandoci l’ “energia” un qualcosa di misterioso, esoterico e poco tangibile.
Ma che cosa vuol dire “energia” e come agisce dentro di noi?
Il 1º concetto che mi viene in mente parlando di ENERGIA, è l’EQUILIBRIO.
L’energia lavora tantissimo all’interno del nostro corpo proprio per creare equilibrio e armonia tra le diverse tendenze della nostra costituzione, ma anche tra mente e corpo, spesso in conflitto tra di loro.

Un’altro concetto che riconduco all’ENERGIA è la FORZA.
La forza non è solo quella che usiamo in palestra, ma anche quella che ci permette di realizzare tutto ciò che vogliamo fare, gli obiettivi che abbiamo, così come le incombenze più sciocche della vita quotidiana. Poi c’è la forza mentale, la volontà. Se abbiamo poca energia, difficilmente abbiamo la volontà per raggiungere i nostri obiettivi nel lavoro, nella nostra vita. Magari vorremmo smettere di fumare, oppure ci piacerebbero introdurre cibi sani nella nostra alimentazione, ma se non abbiamo energia, anche solo partire può diventare difficile proprio perché manca la forza di volontà.

Leggi tutta l’intervista a Francesca Forcella Cillo e scopri come fare il pieno di Energia

L’energia nel nostro corpo calibra anche la quantità di ENTUSIASMO e di GIOIA che abbiamo nel fare le cose, nel prenderci cura di noi, nel mettere ordine nella nostra alimentazione quotidiana, per esempio.
Se abbiamo energia diventiamo molto più capaci, più chiari, più determinati, più veloci e più saggi nelle decisioni da prendere nella vita di tutti i giorni. Siamo più immediati, più efficaci, più pazienti  e flessibili nell’affrontare le difficoltà e anche nell’adattarci alle sfide che ci vengono offerte dalla vita. Questo è il grande regalo dell’ENERGIA PERSONALE.

Abbiamo parlato dei massimi sistemi fino ad ora, ovviamente l’energia è anche qualcosa di pratico, che va subito ad incidere sulla nostra salute, dormiamo meglio, ci sentiamo più leggeri, e meno appesantiti. Se ci sentiamo pieni di energia allora significa che non abbiamo quella zavorra che ci impedisce di fare le cose con entusiasmo e meno stanchezza…l’elenco potrebbe essere veramente lungo ma a questo punto credo di avere dato un’ idea di quello che può fare l’energia nella nostra vita…

L”energia personale è molto legata a quello che mangiamo. Questo è un collegamento che raramente si fa. Solitamente non ci preoccupiamo di energia e poi quando ce ne preoccupiamo pensiamo che sia legata solo al fatto di sentirsi rilassati. L’alimentazione invece è molto importante. Bisogna capire quanto può fare l’alimentazione sana della nostra vita quotidiana. Innanzitutto può veramente farci fare molta, molta meno fatica; se ci alimentiamo in modo sano ci sentiamo subito meno stanchi, ci svegliamo prima e più carichi la mattina, facciamo le cose con più semplicità, con più immediatezza e ci divertiamo molto più facilmente. E’ vero che all’inizio, quando iniziamo a mangiare in modo sano è facile diventare più rigidi, ma quando lo facciamo da un po’, questo ci permette di essere molto più spensierati, più leggeri, più socievoli. Manteniamo il nostro peso molto più facilmente, il nostro sistema immunitario è più forte, ci ammaliamo meno o se ci ammaliamo, la malattia non ci mette KO come avrebbe fatto normalmente.

-Francesca, quali sono i sintomi che ci fanno pensare che qualcosa non va e che possa essere migliorato?

Innanzitutto quando ci sentiamo stanchi, questo è il 1º campanello di allarme. Se ci sentiamo stanchi appena svegli, dopo un sonno normale e dopo aver fatto colazione, oppure se siamo in difficoltà per aver fatto una scala un po’ più velocemente del solito, o ancora se facciamo fatica a superare piccoli contrattempi sul lavoro o nella vita quotidiana, questi sono già campanelli d’allarme. Vuol dire che non prendiamo energia dal nostro cibo. Stiamo vivendo di rendita e allarme, allarme, allarme, le nostre rendite non sono interminabili. E’ come il conto in banca, non si può solo prelevare perché prima o poi si azzera.
2º sintomo è il gonfiore che può essere di stomaco o di pancia. La sensazione di gonfiore in genere è una sensazione molto comune. Questo è sicuramente un campanello d’allarme che ci segnala che la nostra digestione non procede bene, c’è qualcosa che non va e sulla quale possiamo lavorare con successo.
Un altro campanello d’allarme è il raffreddore. Se abbiamo spesso mal di testa, se il nostro intestino non funziona bene ed è pigro, questi sono tutti segnali di allarme. Anche la difficoltà a dormire può essere un sintomo da non sottovalutare.

– Quali sono i primi consigli che puoi dare per invertire la rotta e iniziare subito a fare il pieno di energia?

Il 1º passo per invertire la rotta e migliorare è imparare a bere! In genere ci dimentichiamo di bere e se beviamo, crediamo che più beviamo, meglio è. Quindi non ci preoccupiamo della qualità dell’acqua, della temperatura, di quanto e quando beviamo, fattori ugualmente importanti. Quindi è molto importante SAPER BERE, così come è necessario IMPARARE A MASTICARE. Siamo abituati ad andare di fretta fin da bambini quando la mamma ci invitava a finire di mangiare in fretta, ma possiamo imparare a dedicare più tempo a masticare.
Ci può aiutare molto anche mettere ordine tra i pasti della giornata, pianificare cosa si preparerà a colazione, a pranzo e a cena, la composizione di ciascun pasto e in quali orari si mangerà.
Un altro segreto per fare il pieno di energia è iniziare a eliminare dalla nostra dispensa lo zucchero e il sale raffinato. Poi, non esagerate con lo scatolame, usate un olio di buona qualità, e consumiate più frutta più verdura…non finisco mai di stupirmi quante persone non consumano frutta e verdura fresche nella loro vita.

– Siamo appena tornati dalle vacanze, se le abbiamo fatte, l’autunno è alle porte e abbiamo già nostalgia per il periodo di vacanza. Come possiamo fare per ritornare al lavoro e affrontare l’inverno portandoci i benefici della vacanza?

Ci sono delle piccole cose che facciamo in modo automatico durante le le vacanze che potremo continuare a fare nella vita di tutti i giorni. Pensiamo a come ci svegliamo in vacanza e a come ci svegliamo quando siamo presi dalla frenesia quotidiana. Cerchiamo di rallentare un po’ la “partenza” mattutina prendendoci un po’ di tempo per qualche esercizio: prima mi stiro, respiro, mi lavo la bocca per togliere le tossine, spazzoliamo anche la lingua, ci laviamo i denti, beviamo una bella tazza di acqua calda. Queste sono già delle piccole regole essenziali che potremo fare tutto l’anno. Poi possiamo imparare a fare una buona colazione che per me è uno dei capisaldi di energy training. Poi se lavoriamo non dimentichiamoci di prenderci una pausa. Siamo molto più efficaci quando sappiamo che dobbiamo lavorare per 50/55 minuti. Ci beviamo un bicchiere d’acqua, alziamo le braccia verso l’alto respirando, ci sgranchiamo le gambe.
Prendiamoci un po’ di tempo per passeggiare, per andare in palestra, per fare attività fisica e per prenderci cura di noi, andando in una SPA o facendoci in casa un bello scrub con un po’ di olio di sesamo e sale fino naturale.

– Qualche suggerimento molto rapido per l’autunno?
Questa è una stagione speciale in quanto prepara all’inverno. Dall’esteriore, dal caldo dell’estate entriamo invece in una stagione dove andiamo un po’ più in profondità, andiamo verso il freddo. Andiamo verso la stagione che per le medicine antiche si collegherebbe proprio alla milza, al pancreas, ai polmoni, organi che riguardano la digestione e il sistema immunitario. Come possiamo prepararci al meglio? Un po’ di alimenti di colore giallo fanno benissimo: carote, zucca, cavolo, cereali come l’amaranto, il miglio possono diventare interessanti in questo momento. Sicuramente ci possiamo preparare dei centrifugati, succhi di verdura ,succhi di frutta che possono aiutarci molto in questo momento perché siamo ancora alle prese con il caldo estivo; man mano che il tempo diventa un po’ più fresco possiamo introdurre il sapore pungente della nostra dieta quotidiana quindi per esempio lo zenzero, e il sapore acidulo, quindi un pochino di più di olive, verdure fermentate o lo stesso aceto usato come condimento. Potete stufare con un pochino più di acqua; abituate il corpo a diminuire quelli che possono essere stati gli errori che abbiamo fatto durante le vacanze. A volte tendiamo soprattutto d’estate a bere bevande fredde, a mangiare gelati; invece siamo alle porte dell’inverno, con l’autunno che mette subito alla prova il nostro sistema immunitario; l’autunno è il momento giusto per fare una bella cura di 15/20 giorni almeno con i fermenti lattici. Possiamo prendere polline d’api per rafforzare il sistema immunitario. Consiglio anche 1 cucchiaio al giorno di olio di lino subito prima di pranzo e di cena che ci aiuta a mantenere l’intestino in ordine per tutto l’inverno.

– Grazie Francesca per i preziosissimi consigli.  Tu lavori da anni a questo progetto Energy Training e hai lanciato una nuova versione, quali sono le novità ?

Certamente, con piacere. E’ un programma che curo da 4 anni e che a me piace chiamare la scuola della salute. Si tratta di un programma soprattutto su Internet, ricco di materiale testuale, audio e video da scaricare e consultare comodamente a casa. Nel nuovo corso ho posto l’accento sulla personalizzazione dell’approccio per far fronte alla difficoltà delle persone nel districarsi tra le diverse tendenze della dietetica tradizionale che si occupa solo di massimi sistemi. Dalla mia esperienza ventennale in questo campo ho capito che è molto più importante capire la singola persona, con la sua particolare costituzione, i suoi punti deboli e punti di forza. II nuovo Energy Training ti aiuta a capire come sei, aiuta a capire la tua costituzione, ti guida passo passo per capire come alimentarti. Poi ci sono dei nuovi argomenti che per me sono diventati sempre più importanti, come il bere acqua, le nuove forme di proteine da inserire nella dieta, i SUPER FOODS ovvero i cibi della nuova era, cibi antichi ma che oggi sono stati scoperti e che hanno delle qualità meravigliose. Poi c’è molto spazio alla pratica con video di cucina, al mondo dell’infanzia e alla cosmesi con ricette pratiche per la pulizia della casa.

-Ti faccio una domanda che è un po’ cruccio di tutti; alimentazione sana=troppo costosa e troppo impegnativa?

Alcuni cibi naturali o biologici a volte costano di più, anche se piano piano stanno diventando un po’ più economici. Anche gli ipermercati hanno un settore dedicato ai prodotti naturali e biologici grazie anche alla spinta dei consumatori; più richiesta c’è, più la tendenza sarà quella di fare delle offerte. Certo che per gli “ingredienti di base” di una cucina sana non c’è bisogno di spendere molto. I cereali integrali biologici non costano tanto. Le uova e i legumi, anche questi possiamo prenderli biologici nella grande distribuzione a prezzi abbordabili. Sicuramente possiamo comprare un pochino di verdura e di frutta bio, soprattutto se abbiamo dei bambini piccoli e soprattutto la frutta che tende ad essere più ricca di prodotti chimici. Poi riforniamoci di un po’ di condimenti naturali, sale, zucchero non raffinato e olio biologico. Dopodiché facciamo il più possibile piatti e dolci fatti in casa. Poi ci sono sempre i G.A.S., i gruppi di acquisto solidale quindi informiamoci.

-Francesca quali sono i tuoi progetti per il futuro?
Andrò sempre di più verso l’interazione personale con me. Mi piacerebbe fare anche dei seminari dal vivo, sia corsi di cucina che settimane disintossicanti o su argomenti monotematici.
Conoscermi di persona può essere un valore aggiunto e l’opportunità di passare dalla teoria alla pratica.

-Qual è l’essenza al tuo personale segreto per sviluppare più energia personale preparato nella tua vita?

Innanzitutto io mangio poco! Questa è la 1ª regola da seguire. Se non vuoi complicarti troppo la vita, a meno che tu non sia già magro e io non voglio fare reclame all’anoressia, mangia meno di quello che mangi. 2º muoviamoci più di quel che facciamo normalmente. Poi possiamo imparare a usare le spezie e a preoccuparci un pochino di più dei condimenti. Quanti di noi usano solo sale ed olio e poi magari devono aggiungere un sacco di cibo solo perché non sa di nulla?
Curiamoci anche della nostra mente, leggiamo di più, manteniamo sempre viva la curiosità, non sentiamoci mai arrivati; anche se sono vent’anni che mi occupo di alimentazione sana io cerco sempre di scoprire che cosa c’è di nuovo. Ultimo ma non meno importante è fare qualcosa per gli altri, anche semplicemente cucinare per i nostri cari o una piccola cosa che possiamo fare per rendere felice qualcuno ……questo sicuramente può accrescere la nostra energia.

www.energytraining.it  Un programma a cui Salute In cucina è affiliato.

Comments are closed.