You are currently browsing the archives for the Percorsi Olfattivi e degustazioni category.

Fai il test di Salute In Cucina

Vi segnaliamo

Difendi i tuoi bambini
dalla Cattiva Alimentazione
collana ebook di Bimbò
acquista subito on line in modo sicuro

Annunci

website security

Archive for the ‘Percorsi Olfattivi e degustazioni’ Category

Wednesday, May 7, 2014 @ 05:05 PM

C’è odor di pummarola, limoncello, pizza, tartufo, muffa, aglio, prosciutto, pesce e anche di stand, di plastica e cartone in quel di Parma.

Il mio naso mi guida lungo un percorso olfattivo e sensoriale al Cibus 2014 che desidero condividere con voi per ispirarvi a intraprendere nuovi viaggi e passeggiate all’insegna dell’olfatto.

Se usi il naso non ti sbagli e, mano a mano che riscopri e affini questo meraviglioso senso che è l’olfatto, diventi protagonista di un’esperienza che ti coinvolgerà con tutto il tuo essere, facendo riaffiorare ricordi e sensazioni, aiutandoti a scegliere tra cibi buoni e cattivi, freschi o no, e a riconoscere i diversi aromi nei cibi che più che consumare in fretta,  imparerai a de-gustare.

BolfattivaIl mio viaggio olfattivo, anzi BOlfattivo, è iniziato stamattina da Bologna dove 1 anno fa abbiamo creato un progetto per mappare gli odori e i profumi del nostro territorio ma non solo.

A Bologna abbiamo creato una SMELL MAP della città con particolare attenzione al cibo, protagonista indiscusso sotto le 2 Torri, tanto da meritare la connotazione di Bologna City of Food, definendo un percorso ideale turistico e non tra vie, mercati e prodotti tipici di qualità, tutti da degustare e alla ricerca del profumo di Bologna.

Oggi ho deciso di allenare il mio Naso anche al Cibus di Parma! Quale luogo migliore per farlo direte voi, visto che qui troviamo l’eccellenza del settore Food e agroalimentare italiano. Beh non è stato facile. Innanzitutto si tratta pur sempre di una fiera dove incombe l’odore plasticoso delle passarelle, l’odore di compensato degli stand e di chiuso delle aree convegni. Poi bisogna destreggiarsi a individuare e riconoscere gli odori che in spazi chiusi si confondono tra loro.

Qualcosa è venuto fuori, anche grazie alla preziosa collaborazione degli espositori e produttori.

tartufo
1° tappa PASSEGGIATA OLFATTIVA AL CIBUS: IL TARTUFO E IL SUO ODOR DI GAS

Visto che parliamo di NASO, non posso che iniziare dal TARTUFO. Con Giuliano Tartufi mi sono immersa nel mondo di questo incredibile tubero dalle diverse varietà e aromi. il Tartufo ha un tipico odore di gas, ma il profumo e il gusto cambiano a seconda della stagione, della varietà e della zona; da ottobre a dicembre troviamo il tartufo bianco pregiato da affettare a crudo, che come caratteristica ha proprio il profumo, molto forte, di formaggio e aglio mentre il sapore, può sembrare leggermente piccante e vagamente simile a quello del formaggio grana.; da novembre a febbraio si scovano tartufi neri pregiati o melanosporum dal profumo aromatico, non troppo pungente, e dal sapore delicato, da abbinare a selvaggina e crostacei; in estate troviamo lo scorzone, il più classico e meno pregiato, dall’aroma di bosco, il cui sapore ricorda quello dei funghi porcini, molto usato nella ristorazione. Ce ne sono molti altri e vi invito ad approfondire sul sito di Giuliano Tartufi.

Questa sono io, colta in fragran-ze

Questa sono io, colta in fragran-ze

2° tappa PASSEGGIATA OLFATTIVA AL CIBUS: L’ACETO NON SOLO BALSAMICO E DAI MILLE AROMI

Mi sono fermata da Mengazzoli per annusare le diverse tipologie di aceto tra cui quelli affinati di vino, racchiusi nelle colorate ampolle, le B-sphere, condimenti aromatizzati al rosmarino, al peperoncino, al lambrusco, agrodolci, dall’aroma intenso, persistente, dolce, di fiori, fragrante. Tutti da degustare visto che dell’aceto – soprattuto quando balsamico – è importante la consistenza e il gusto al palato oltre che il profumo e l’aroma. Interessante la proposta di Foodpairing ovvero di abbinamento gastronomico in grafica tra gli aceti e le portate o i vini e bevande.

Il SENSOBUS di Puratos: laboratorio sensoriale mobile

Il SENSOBUS di Puratos: laboratorio sensoriale mobile

3° tappa PASSEGGIATA OLFATTIVA AL CIBUS: IL SENSOBUS E LA CIOCCOLATA BELGA

Questa è stata la tappa più interattiva e interessante della mia passeggiata olfattiva al Cibus. In questo laboratorio mobile si utilizzano i sensi , olfatto, udito, vista, tatto, gusto per ricerche di mercato sui prodotti della Puratos e dei suoi clienti (azienda BtoB).

Oggi ho degustato 3 tipi di cioccolato fondente e 3 tipi di cioccolato bianco. Il più buono per me è risultato un cioccolato nero dell’Uganda “Forastero”, dai suggestivi profumi di humus e funghi, accompagnati da un più sobrio gusto di cacao acido e cacao affumicato. In questo caso ho degustato più che annusato e ho individuato solo l’affumicato e l’aroma di nocciola di uno dei cioccolati al latte:(.

(to be continued…il viaggio non finisce qui, intanto se vuoi partecipare e contribuire alle nostre ricerche sensoriali e olfattive iscriviti alla pagina facebook)

 

Beatrice Di Pisa

 

Comments Off on BOlfattiva: c’è odor di Cibus in quel di Parma