You are currently browsing the Salute In Cucina blog archives for December, 2012.

Fai il test di Salute In Cucina

Vi segnaliamo

Difendi i tuoi bambini
dalla Cattiva Alimentazione
collana ebook di Bimbò
acquista subito on line in modo sicuro

Annunci

website security

Archive for December, 2012

Wednesday, December 19, 2012 @ 02:12 PM

Amo le tradizioni e credo che siano un collante importante per tutte le famiglie, da quelle dei single a quelle allargate.

Cuciniamo poco oggi, figurati se abbiamo tempo per fare i biscotti fatti in casa, ma vi assicuro che è molto divertente, facile ( a patto che non volgiate esagerare nelle decorazioni artistiche) e veloce.

Dotazioni: un scatola da circa 6 euro di formine natalizie per biscotti

Ingredienti:

250 grammi di farina
150 gr di burro
65 grammi di zucchero
1 uovo ( ho usato il tuorlo per l’impasto e la chiara montata a neve per decorare:)

coloranti alimentari q.b.

Accendete il forno e fatelo scaldare a 180°. In una ciotola unite la farina, il burro tagliato a pezzetti freddo, lo zucchero e il tuorlo d’uovo.
Amalgamate il tutto velocemente ( potete farlo anche con il frullatore). Finite di impastare realizzando una pallina uniforme e tonda. mettetela in frigo per una ventina di minuti. Intanto se volete fare le decorazioni – impresa impegnativa per me esperta più di comunicazione che di dolci ( confesso non li amo) – montate a neve la chiara d’uovo, prendete 2 o 3 ciotoline, mettete un po’ di chiara e un paio di gocce di colore ( per far eil verde unite giallo e poco blu).

Stendete su una teglia la carta da forno, se volete potete anche ungerla con burro.

Tirate fuori la pasta, dividetela in 2, tiratela con il matterello rendendola spessa di circa 1 cm e con le formine fate i biscotti. Quando vi rimangono dei contorni di pasta, reimpastatela velocemente, tiratela e usate di nuovo le formine. E’ preferibile fare questa operazione sulla carta da forno stesa sul tagliere così evitate che si attacchino. Spostate mano a mano i biscotti sul tagliere.

Spennellate se volete qualche biscotto con la chiara montata  a neve e colorata. Esempio l’albero di natale di verde.

Io li preferisco senza uovo anche se all’interno rimangono più morbidi a fine cottura.

Infornate e fate cuocere per 20 minuti. Il tempo di cottura dipende dallo spessore e dal forno, se sono sottili ci vuole poco tempo.

Vi consiglio di guardare i biscotti dopo una decina di minuti ed eventualmente di girare la teglia.

Quando sono dorati tirateli fuori. Lasciate raffreddare e spolverate quelli non decorati con zucchero a velo.

Potete fare dei sacchettini trasparenti con dei fiocchi di raffia da regalare ad amici e parenti.

Se avete dei bambini fateci aiutare. Sarà un ricordo indimenticabile.

Buon Natale.

Potete fare i BISCOTTI SENZA UOVA

sostituendo l’uovo con l’equivalente di poco più di un tuorlo di acqua minerale fatta raffreddare in freezer oppure con il latte ( circa 3 cucchiai).

Con il latte le dosi sono

250 gr. di farina
125 gr di burro ( o margarina per i vegani)
125 zucchero
3 cucchiai di latte ( anche di soia se siete vegani)1 pizzico di bicarbonato

Comments Off on Biscotti di Natale con e senza uova
Wednesday, December 5, 2012 @ 05:12 PM

Chi non conosce la Nutella in Italia?! Anche nel mondo è famosissima e a me ricorda la mia infanzia. Pur non essendo una amante dei dolci ho sempre amato la fetta di pane toscano carica di Nutella per non parlare della piadina.

Ora i francesi, molto attenti alla tematica clima e ambiente, hanno deciso di introdurre una tassa sull’olio di palma, uno tra gli ingredienti della nota crema al cioccolato e di molti prodotti da forno presenti nella grande distribuzione.

Lo scopo sarebbe quello di stimolare i produttori a sostituire l’ingrediente con uno più sano per i consumatori – l’olio di palma è ricco di grassi saturi- e più sostenibile per il pianeta visto che in Malesia e Indonesia a fronte della deforestazione effettuata per piantare palme si rischia l’estinzione di specie animali e vegetali. Dato che il pianeta è 1, questo comporta un rischio per tutti. Per non parlare delle  emissioni di gas serra ( 4%) che sono provocate da queste deforestazioni.

E ancora una volta vi dico che se ci fa fatica fare politica in Italia oggi, quella vera, possiamo farla con il carrello della spesa scegliendo cibi locali, sostenibili, di stagione e di aziende attente alle persone e all’ambiente: Idem per i prodotti no food.

Image courtesy of Suat Eman at FreeDigitalPhotos.net

Comments Off on Una tassa sui prodotti con olio di palma in Francia? Tra questi anche Nutella
Tuesday, December 4, 2012 @ 04:12 PM

Ho preso una cassetta di cicoria al mercato ortofrutticolo di Bologna ( Orto Mercato) e pur di non farla andare a male mi sono sbizzarita nella creazione di ricette. Con la cicoria potete fare la pasta, un contorno, le polpette cicoria e pecorino, uno strudel di verdure, una frittata ma anche un buonissimo e velocissimo tortino.

Vai alla ricetta per il tortino di cicoria.

Comments Off on Verdure si ma di stagione