You are currently browsing the Salute In Cucina blog archives for June, 2012.

Fai il test di Salute In Cucina

Vi segnaliamo

Difendi i tuoi bambini
dalla Cattiva Alimentazione
collana ebook di Bimbò
acquista subito on line in modo sicuro

Annunci

website security

Archive for June, 2012

Wednesday, June 13, 2012 @ 04:06 PM

Image courtesy of FreeDigitalPhotos.net

Sì, secondo alcuni recenti studi di breve periodo ( non ci sono risultati di lungo periodo ad oggi).

Da uno studio risulta che bere acqua può aiutare a perdere peso; donne in sovrappeso sono riuscite a dimagrire diminuendo l’introito calorico o cambiando l’indice metabolico; risulta che donne di mezza età o anziane che bevono acqua prima dei pasti introducono meno calorie, forse perché si sentono meno sazie, e di conseguenza perdono peso.

Il nostro copro è composto per il 55% da acqua. Il 20% dell’acqua la introduciamo tramite l’alimentazione. Se facciamo attività fisica per mezzora al caldo in un clima umido è bene sapere che ci si disidrata in mezz’ora. Non è vero che è necessario bere molto durante la giornata, dipende dall’età, dallo stato di salute, dal sesso. Bere molto senza esagerare non fa male ad eccezione per quei casi in cui si introduce molta acqua in un brve periodo di tempo: questo può essere un pericolo per la salute.

Comments Off on Bere acqua fa dimagrire?
Saturday, June 9, 2012 @ 02:06 PM

Image courtesy of FreeDigitalPhotos.net

Avevo già letto che non ci sono evidenze scientifiche tra l’uso di probiotici e il miglioramento della flora intestinale. Prodotti ricchi di ogni tipo di probiotico spopolano,  ma, secondo l’EFSA, interpellata a seguito della richiesta di un parere scientifico della Commissione Europea su alcuni claims ( messaggi “pubblicitari” sui prodotti), non si evidenzia ad oggi relazioni di causa effetto tra il consumo del Lactobacillus casei al calo di batteri patogeni. ( fonte EFSA tratta da Alimenti & Salute)

Fino ad oggi abbiamo visto dunque prodotti con Lactobacillus Case che vantavano proprietà salutistiche e mediche eccezionali che vanno dal miglioramento della flora intestinale all’aumento delle difese immunitarie. In America nel 2008 è stata fatta una class action contro lo slogan/claims di una nota bevanda tipo yogurt che si riteneva rinforzasse le difese naturali. Insomma fino ad oggi non sono state raccolte prove statistiche sufficienti a dimostrare tali correlazioni.

Il Lactobacillus Casei è ritenuto comunque un batterio capace di favorire lo sviluppo nell’intestino dei batteri “benefici”. Il batterio avrebbe effetti benefici sulla digestione e la capacità di ridurre l’intolleranza al lattosio e la costipazione. I probiotici hanno indubbiamente dei vantaggi come quello di contrastare la sindrome da colon irritabile e a diminuire anche se in percentuale non alta ma comunque significativa il colesterolo e questo può essere un vantaggio per soggetti che hanno un lieve aumento di colesterolo. Per dimostrare l’importanza salutistica dei probiotici bisogna fare studi clinici appositi in relazione alle quantità e agli effetti senza doverlo necessariamente far rientrare nella categoria del farmaco.

Comments Off on Probiotici: il Lactobacillus spopola ma i batteri patogeni rimangono!